arrampicare


Dolomiti - Patrimonio mondiale UNESCO - un sogno per gli arrampicatori!



Prime esperienze d'arrampicata

Palestra di roccia all'aperto a Carezza
Settimanalmente Bambini e adulti possono provare a fare le prime esperienze di arrampicata presso la palestra di roccia all'aperto a Carezza. Impareranno le basi della sicurezza e le tecniche elementari facendo vari giochi con le corde. L'attrezzatura verrà messa a disposizione.

Appuntamento ogni mercoledì da fine giugno a metà settembre dalle ore 9 alle ore 15 ca.

Più informazioni e iscrizioni presso gli uffici turistici  -  tel. 0471 619500



Guide alpine

Centro d'alpinismo Catinaccio
Nova Levante
Tel. 0471 613487
www.berge-erleben.com

Welscher Hansjörg
Ega
Tel. 348 7960499
www.welscher-hansjoerg.com




Bosco avventura a Obereggen
alla stazione a valle della seggiovia Oberholz



Vie Ferrate

via ferrata Passo Santner
una classicissima nelle Dolomiti abbracciata da ripide rocce e guglie con vista panoramica mozzafiato.
Ferrata breve, ma con passaggi difficili.
medio-difficile (B) - solo con attrezzatura da ferrata e casco, per escursionisti esperti!
Itinerario: stazione a monte seggiovia Rè Laurino, rifugio Fronza alle Coronelle (2339m) - sentiero n. 542 fino all'inizio della ferrata - salita attrezzata con cavi e scalette (300m) con punto più difficile al canalone spesso ghiaccato - rifugio Santner (2734m) - rientro sentiero n. 542 - rifugio Rè Alberto - rifugio Vajolet - sentiero n. 541 + n. 550 attraverso Passo delle Coronelle al punto di partenza.


via ferrata Masarè
via ferrata bella e varia nel Catinaccio meridionale con fantastico panorama sulle Dolomiti.
difficile (C) - solo con attrezzatura da ferrata e casco, per escursionisti esperti!
Itinerario: stazione a monte seggiovia Paolina (2125m) - sentiero n. 539 - Aquila di bronzo (Christomannos) - rifugio Roda di Vael (2280m) - a sinistra ripida salita fino alla partenza della via ferrata - salita attraverso camini e muri di roccia fino alla Punta Masarè (2585m) - discesa: salire su sentiero attraverso i prati in direzione Torre Finestra e poi scendere su sentiero segnalato fino al rifugio Roda di Vael e poi rifugio Paolina.
variante: proseguire su via ferrata Roda di Vael fino al Passo Vajolon e poi rifugio Paolina.


via ferrata Roda di Vael
ferrata tecnicamente poco impegnativa con un passaggio difficile, famosa per la bellissima vista panoramica e l'ambiente circostante.
medio-difficile (B) - solo con attrezzatura da ferrata e casco, per escursionisti esperti!
Itinerario: stazione a monte seggiovia Paolina (2125m) - sentiero n. 552 - dopo sentiero n. 549 fino al Passo Vajolon - partenza via ferrata fino alla cima della Croda Rossa (2806m) - discesa: si prosegue su via ferrata - Torre Finestra - Parete del Diavolo - rifugio Roda di Vael (2280m) - sentiero n. 549 e n. 539 fino al punto di partenza.


via ferrata Campanili del Latemar
lunga, ma panoramica escursione con facile via ferrata tra le torri del Latemar.
medio-difficile (A-B) - solo con attrezzatura da ferrata e casco, per escursionisti esperti!
Itinerario: Obereggen, stazione a monte seggiovia Oberholz (2100m) - sentiero n. 18 fino alla Forcella dei Camosci (2590m) - sentiero n. 516 - Forcellone del Latemar - inizio via ferrata - sentiero n. 511 con cavi d'acciaio fino alla cima della Torre Diamantidi (2842m) - rientro su sentiero n. 511 verso est al bivacco M. Rigatti  - destra sentiero n. 18 fino alla Forcella dei Camosci - sentiero n. 516 al rifugio Torre di Pisa - discesa sul sentiero n. 516 e n. 522 fino alla malga Mayrl e seggiovia.



Vie d'arrampicata

Torri del Vajolet
le famose Torri del Vajolet offrono vie classiche dal 3° al 4° grado, come ad.es. lo Spigolo Dellago e le Torri Stabeler e Winkler.

Torre Finestra, Croda del Diavolo e Cime del Catinaccio
offrono ulteriori possibilità di arrampicata interessante sul Catinaccio